Annunci


             LISTA

    Prima

    serie



  2024

 

 

 La commissione regionale Seconda Serie ENTI-FCI ha emanato l’elenco degli atleti che saranno di prima serie per questa stagione

 

 

2024__lista_prima_serie_.png

 
powered_by.png, 1 kB
HOT NEWS arrow NOTIZIE - Archivio storico arrow Archivio storico cat arrow MATTIOLI RACCONTA "LA DANILO DI LUCA"
MATTIOLI RACCONTA "LA DANILO DI LUCA" PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
luned́ 07 luglio 2008


MATTIOLI RACCONTA LA "DANILO DI LUCA"

Al via cerca 300 partenti, percorso di 110 km con pianura all'inizio, poi diversi saliscendi (Penne, Pianella, Loreto, Vestea), poi salita di Farindola ed arrivo a Rigopiano (salita di 25 km, pendenza media 7 %).

In pianura un inferno, Di Luca, La Torre, Cataldo, Torosantucci, Dario Cataldo, Sbaraglia, De Nobile , tutti a fare la gara.

Fughe e controfughe che stando da solo ho dovuto chiudere, qualche volta le lasciavo lì a 200 mt perchè se chiudevo ripartivano da dietro alla morte.

Poi a circa 35 km dall'arrivo mena Di Luca con a ruota Alessio La Torre e Jarno Calcagni, prendono un margine di oltre 1 minuto, io come il solito inizio a tirare, mi tiro tutta la terzultima salita (Vestea), poi a sulla penultima salita (Farindola), inizia il forcing di Torosantucci, mi accorgo che Sbariglia muove la schiena e non si alza più sui pedali, allora passo Toro ed aumento, aumento fino a 190 pulsazioni, salta Sbaraglia ed altri e rimaniamo io, Toro e Spezialetti. Faccio discesa a tutta, poi ultima salita 25 km (Rigopaino), i Prof. non tirano, allora senza farmi prendere dallo sconforto inizio la rimonta e dopo circa 6-7 km riprendo Di Luca e La Torre, dopo un pò anche Calcagni, a quel punto, quando mancano 10 km, parto con a ruota Calcagni, ma non mi dava cambi e gli ho fatto 2-3 progressioni e finalmente rimango solo, meno alla morte guadagno fino ad un massimo di 1' e 20'', ma, da dietro, Di Luca e Spezialetti hanno fatto la salita con Alessio La Torre e agli ultimi 5 km avevo 40'', poi ai meno 700 mt Di Luca fa una menata incredibile e mi riporta sotto Alessio e Toro, io come si agganciano non mollo anzi aumento, cercando di non farli respirare perchè se li fai respirare Alessio in volata è stratosferico, così ho preso tutte le forze che rimanevano in corpo, più che altro forza psicologica e su in drittone di salita all'8% ai - 300 mt, 53x17 resto di nuovo solo e riesco a vincere questa bella gran fondo, secondo La Torre, terzo Toro, quarto Di Luca...

Grazie a tutti, grazie Danilo, sono veramente felice, ciao.

Con affetto, Giovanni Mattioli.

Ultimo aggiornamento ( marted́ 29 luglio 2008 )
 
< Prec.   Pros. >
logo_autonoleggio.it.png
colorata_coppa_fermo.png
murifermanistoriablu.jpg
2023_sponmagli_jpg_.jpg
pf_istg_.jpg
pf_fb_.jpg
pf_youtube_.jpg
banner_informazionetv.gif
rcw.png
race_result.png
speed_pass.png

ciclocolor.png

langolo_del_pirata.png
estense.png
adriatico_cross_tour.png
a_ruota_libera_logo.png

gazzetta.png
logo_ultimo_km.png
marche_ciclismo_.png
ultimokmlogoblu.png

fm_tv_canale_211rr.png

logo_fermo_newsn.png
infofermo_logo.png
adriatico_news.png
 
corriere_adriatico-.png

Fermo Notizie

fermonotizie.info_logo.png
logo_di_cronache_fermane.png
meteo.it.png
© 2024 Pedale Fermano
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.